Il Concorso vuole stimolare e promuovere la tutela, la conservazione e il recupero dei beni architettonici in un’ottica di fruizione sostenibile e contribuire alla continuità storica dei beni culturali cosiddetti “minori” attraverso quattro importanti obiettivi:

obiettivi
•  Individuare e portare a conoscenza del pubblico i migliori interventi di restauro architettonico, su edifici e beni sia pubblici che privati, compreso il trattamento delle superfici, ponendo l’accento sull’identità territoriale.
•  Favorire il radicarsi di una sensibilità diffusa e di una cultura della tutela e valorizzazione del territorio.
•  Sostenere l’integrazione tra l’attività del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, le Associazioni del volontariato, gli enti locali, le imprese e le proprietà private nella salvaguardia del patrimonio artistico italiano e sviluppare forme di collaborazione tra i diversi soggetti che istituzionalmente si occupano di tutela e valorizzazione dei beni culturali.
•  Valorizzare il ruolo dei soggetti che hanno contribuito al recupero e alla restituzione dei beni e all’animazione culturale del territorio.