18 luglio 2013

capocchin-2013Si riunirà tra pochi giorni la Giuria Internazionale che selezionerà le migliori opere candidate al Premio Internazionale di Architettura “Barbara Cappochin”, quest’anno alla 6^ edizione. Tema centrale del Premio è il legame tra qualità della vita e qualità dell’architettura: proprio in questo terreno di valori comuni nasce la partnership tra la Biennale Cappochin e il Concorso TDA. Due premi, uno per la progettazione, l’altro per il restauro dell’architettura, che promuovono la cultura della qualità della vita e la valorizzazione degli spazi, ponendo l’uomo al centro.

La Fondazione Barbara Cappochin da sempre cerca di promuovere la qualità nell’architettura contemporanea in rapporto con il territorio. L’uomo ha bisogno di vivere in spazi rispettosi delle sue necessità e dell’ambiente, spazi che per essere realizzati traggano ispirazione dallo studio dei grandi e attuali problemi dell’energia rinnovabile, del recupero delle risorse, della coesistenza di diverse culture e necessità.

Non solo il singolo edificio dunque, ma l’intera città deve porre al centro della propria progettazione l’uomo, nel rispetto di valori come l’accoglienza, la solidarietà, la mancanza di spreco; valori che sono alla base dei rapporti interpersonali come delle scelte architettoniche.

Il legame con il Concorso TDA si basa proprio sulla condivisione dei valori fondanti: rispetto della tradizione, promozione dell’architettura intesa come ricerca della qualità di vita e rispetto dell’ambiente, valorizzazione della dimensione umana.

Il Premio è articolato secondo diversi livelli di lettura, con l’obiettivo di far dialogare l’architettura locale con quella internazionale e, al contempo, di avvicinare i cittadini a questa forma di espressione artistica.

Al Premio, infatti, fin dalla prima edizione si affianca la mostra di un grande architetto, ospitata nel prestigioso contesto di Palazzo della Ragione a Padova: dal 2003 hanno esposto Mario Botta, David Chipperfield, Kengo Kuma, Zaha Hadid.

Durante la Biennale, l’architettura diventa protagonista di convegni, dibattiti, incontri con i protagonisti: tutti eventi che ruotano attorno allo stesso sottile filo che lega indissolubilmente la qualità della vita alla qualità dell’architettura.

La sesta edizione del Premio Internazionale di Architettura “Barbara Cappochin” vedrà Padova nuovamente “capitale dell’Architettura”:ad ottobre 2013 verranno presentate le opere vincitrici, in una giornata interamente dedicata all’architettura.

In questa occasione di prestigio verrà annunciata anche la short list dei finalisti del Concorso TDA 2013.

Da novembre a marzo seguiranno conferenze internazionali di confronto tra i principali attori del settore, fino ad arrivare all’inaugurazione della Mostra a Palazzo della Ragione, a marzo 2014.